POETICI 2
Enigma doppio (2 9 1 2 6)
Autore: Idadora
Nota: Sibilla

Data: 6/8/2014   


MALEDETTO DIVORZIO!

Una separazione netta,
disarmante,
che mi ha lasciato
povero in canna.
E tu, Bianca, dal pianto facile,
ma così dura e inflessibile.
La tua proprietà messa all’asta
e subito in crociera con un altro!
Un colpo andato a segno;
un calcio bene assestato
ed io qui a mordere la polvere,
solo …con il cane!


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Enigma (1 4 4’4)
Autore: Idadora
Nota: Penombra

Data: 6/8/2014   


IL MEDIOEVO

Periodo di massimo rigore,
- in breve - oscuro e tormentato;
qua e là spunti di ripresa,
e un rifiorire di speranze sopite.
Ricordi “ Il nome della rosa?”
Messi alle strette,
popoli spogliati di tutto,
ad inseguire un agognato riposo,
mentre lo spirito ribolle
ed ogni classe attende,
- ricordando ciò che è stato -
una nuova rinascita


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Cambio di vocale (6)
Autore: Idadora
Nota: Sibilla 2013

Data: 6/8/2014   


GLORIA SWANSON IN VIALE DEL TRAMONTO

Chiusa tra quattro mura,
cinta da un alone di mistero.
Porto ancora nel cuore
quell’espressione franca
di chi sa di essere forte;
ed è una corsa nel passato,

quando a muso duro
affronti chi ti ha cacciato,
senza una ragione.
Per te solo parti di riserva
e riprese in campo lungo,
prima della battuta finale.



Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Enigma
Autore: Idadora
Nota: Penombra

Data: 19/3/2014   


EMOZIONI

Seguir con gli occhi un’altalena
lasciando che la fantasia prenda il volo
e mettersi alla prova ogni giorno,
anche se la vita è appesa a un filo.
Uscire con cattive compagnie
e poi, con una sferzata di energia,
abbandonare la solita routine
per inseguire una chioma rossa.
E correre a briglia sciolta
nella notte piena di stelle,
stringendo forte i pugni per fermare
la giostra di emozioni che si agita dentro.
E se un buffetto basta a rallegrare il cuore,
scoprire in un minuto il vero amore.

E’ questo un mondo fatto di passioni,
tu chiamale, se vuoi, attrazioni…..


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Indovinello (2 4 2 2)
Autore: Idadora
Nota: Penombra

Data: 6/8/2014   


ALLA SORGENTE DEL TEVERE

C’è qualcosa di eccitante
in questo spazio aperto,
qualcosa che infonde buonumore.
Osservo immobile
e tutto mi appare vano,
mentre il “biondo fiume”,
- come da antichi versi -
inizia la sua discesa,
non priva di asperità.
Dai versanti del Fumaiolo
viene una pioggia sottile,
che dolcemente si posa
tra le primule
e i bucaneve in fiore.


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Enigma
Autore: Idadora
Nota: Bisilla 1/2005

Data: 29/12/2007   


ARMIR, L'ULTIMA BATTAGLIA

Qui, dove lo spazio è aperto, ombre cupe si stagliano
su soffici coltri di neve e toni smorzati, raccontano
di una sporca guerra.
Una guerra fatta di fatiche, di lacrime amare
svanite tra mulinelli di polvere, che tra mille effetti
multicolori, penetrano l'anima di chi da giorni
non si sente più vivo.
Col capo tra le mani, si attende!
Parvenze di uomini vagano sperduti; altri giacciono
a terra come fantocci, tesi verso un ultimo abbraccio.
La Divisione Celere è pronta a partire e serra le fila
per l'ultima carica; la gola è secca, gli occhi sbarrati
e sui volti slavati, grava l'incubo costante della ritirata.
Una parola d'ordine scuote i reparti confusi.
Ripiegare!
Le truppe dell'Asse premono, là sulla spianata umida
di nebbia e i capi, pur se animati da un nuovo fervore,
conoscono attimi di smarrimento.
Dove sono le Camice Nere?
Le loro tracce si perdono nel buio di questo girone infernale.
Un ritorno senza medaglie le attende; un ritorno senza
spiegazioni per chi fu rinchiuso in quella “sacca”,
attaccato, forse piegato, ma sempre pronto a riscattarsi
per mostrare al mondo il proprio valore.


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Enigma 1 5 5 7
Autore: Idadora
Nota: Penombra 4/2006

Data: 19/1/2008   


MILVA FISCHIATA

Ti guardo indietreggiare,
fiera con la tua chioma rossa.
Divisi in parti uguali,
c’è chi si scaglia
e lancia penetranti frecciatine,
su te, che ne sopporti il peso;
chi a testa bassa attacca
con una punta di veleno.
Scalpita il cuore un po’ sbruffone
di chi non concepisce
questa vetrina dove stare a galla
alla ricerca di sublimi vette.


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Anagramma (7)
Autore: Idadora
Nota: Bisilla 4/2003

Data: 29/12/2007   


ECO E QUENEAU

Alla portata di tutti, un saggio di qualità
squisita, che non ci stancheremmo mai di
sfogliare. Colti e apprezzati, in un campo,
che li vede primeggiare da sempre, essi
ci offrono una ghiotta occasione per rinverdire
il gusto della nostra lingua.

"Esercizi di stile"- liberamente tratti – a braccio,
sull'onda di una competizione lieve come ali
di farfalla. Una composizione fluida e lineare,
da cui affiora, limpida, la capacità di confrontarsi
tra battute frizzanti e repentini cambi di stile.
Per tutti, una piacevole scoperta.


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Cambio di vocale (12)
Autore: Idadora
Nota: Penombra

Data: 8/5/2007   



IL FILMINO DELLE VACANZE

Su colli umidi di rugiada
spuntano cespugli di more.
Sfilano i crinali e sfumano
cime immacolate, coperte
da soffici nuvole frangiate d’oro.

Una sequenza di passi innevati
scorre sullo sfondo e, mentre
brillano le stelle, sottili lame
di luce solcano lo spazio
in un tripudio di stelle filanti.


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Cambio di sillaba finale (7)
Autore: Idadora
Nota: La Sibilla

Data: 12/9/2004   


NOSTALGIA

Un pagliericcio
accanto ad un camino.
La nota alta di un fagotto,
grave, si leva sulle ali
della fantasia.

Occhi di gatto fanno
capolino e una punta
di amarezza affiora sullo
sfondo, contorno
di un mondo piatto.


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Cambio di sillaba iniziale (8/9)
Autore: Idadora
Nota: La Sibilla 1/2006 (Marabù)

Data: 2/11/2007   


SAGRA PAESANA NELLA VALLE DEL PO

Coi primi raggi di sole,
il Monviso si staglia
tra i bucaneve in fiore.
Galletti dorati al forno,
un novellino fresco
e poi i soliti ritornelli.
Baci e abbracci per tutti.
Sul pianoro,
quadri in bella mostra
e gli strumenti pronti
per un concerto techno.
Dietro i volantini stampati,
tutte le indicazioni
per un divertimento assicurato.


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Enigma
Autore: Idadora
Nota: La Sibilla

Data: 12/9/2004   


SCENE DA UN MATRIMONIO

Tu chiamale, se vuoi, emozioni…
(Lucio Battisti)



L'umore instabile e poi la
percezione chiara di una ripresa,
in un alternarsi di contrasti, che
lenti vanno risolvendo.
Un labirinto di sentimenti vibranti
e sordidi risentimenti sempre,
nervosamente, alla ricerca di
equilibrio e comprensione.
Aspirazioni profonde, talvolta
sfumate in un rifiuto e l'essenza
delle cose affrontata alla radice,
in un turbinio di sentori vaghi.
Attimi toccanti, che solleticano
l'essere, quindi, con i nervi a
fior di pelle, subire la pressione
di un'unione superficiale.
Spesso resta l'amaro in bocca
e un futuro di acredine e rimorsi,
mentre con dolcezza affiora il
ricordo di delicatezze passate.

Un concerto d'organi ritorna
alla mente e, con esso, fantasie
ormai diventate realtà.


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Enigma
Autore: Idadora
Nota: La Sibilla

Data: 17/9/2004   


ASSASSINO NELLA NOTTE

Un cappuccio sul capo, volto
a contenere l'espressione
acuta e penetrante.
Procede a tratti, agile
e discende la china, che porta
verso disegni oscuri.
Il corpo teso avanza, passo
dopo passo, lasciando,
ovunque, traccia di
un'anima nera.
Una scelta radicale, in
quel consumarsi inflessibile,
ai margini di un'esistenza
di facciata, vuota e piatta.
Sorge l'aurora e la sua
carica è esaurita.
Si rinchiude nel suo guscio,
ma niente potrà mutarne
l'inclinazione perversa,
né attenuare gli strascichi,
che il cuore torbido,
ha lasciato dietro di sè.
Puntuale, tornerà domani,
sfuggente e graffiante come
sempre e ricomincerà
da capo.


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Enigma
Autore: Idadora
Nota:

Data: 10/9/2004   


DON GIOVANNI DA STRAPAZZO

E’ nella tua natura, quel mutar
costante. Subire l’attrazione di
chi ti gira intorno, provocante.
Sentir rimescolare nel profondo,
alla vista di un corpo celestiale.
Sbalzi d’umore e eterna agitazione,
mentre cavalchi l’onda dell’ascesa
o, lentamente, batti in ritirata,
dopo sussulti di vera esaltazione.
E’ cosa di una certa gravità.
Bel modo questo tuo di scialacquare,
avanti e indietro, là nei bassifondi,
cercando, in ogni lido, di abbordare!


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Enigma
Autore: Idadora
Nota: La Sibilla

Data: 10/9/2004   


IL CIMITERO DEGLI ALPINI

L'eco di un pendolo
stampato nella memoria,
mi riporta a voi e a
tempi lontani della vostra
armata pietà
Rivedo le croci,
rigorosamente in ordine,
che spiccano sul campo
bianco di neve,
con il loro carico di
sangue, mentre l'ombra
dei falchi pellegrini
aleggia ancora su
quella terra consacrata.


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Cambio di sillaba (6/6)
Autore: Idadora
Nota: Penombra

Data: 23/12/2004   




AMORE CHE VIENI, AMORE CHE VAI...


D'un tratto, come in un gioco
di dadi, il passato ritorna...
Sconsolato, vincendo il tumulto
del cuore, te ne andasti, con stile.
A nulla valse scongiurare
e le ferite del tradimento ancora
bruciano nella memoria.

Un'anima inaridita, indolente,
sa cogliere ogni sfumatura...
Quando tutto sembrava svanito,
il tepore di un alito di vento
ti scosse dal grigiore impalpabile
e risvegliò in te il desiderio
struggente di una nuova fiamma.




Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Enigma
Autore: Idadora
Nota: La Sibilla

Data: 10/9/2004   


IL MAESTRO VA IN PENSIONE

Reclini il capo, tremulo,
la voce che si perde in un
sussurro e, sulle spalle,
il peso di tante primavere
Intorno, cotonine candide
e fiocchi svolazzanti,
fruscii di pagine sfogliate
nel chiarore dell'alba.
Generazioni di piccoli ti
sfilano davanti, nel rimpianto.
Figli del popolo, che hai
innalzato ai principi e
ai valori della cultura.
Ogni spunto era buono
per farci filare dritto,
ed ora, non è tempo di
lasciarsi abbattere.
Il tuo domani è una pagina
bianca ancora tutta da
scrivere e, per ciò che hai
costruito, con tenerezza,
sarai ricompensato.


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Enigma
Autore: Idadora
Nota: La Sibilla

Data: 7/3/2005   


A VOLTE BASTA UN FIORE...

Davvero toccasti il fondo
con quella leggerezza.
Superficiale, come sempre,
cercasti di contrastare
l'irritazione, impalpabile,
a fior di pelle.
Una rosa delicata, come
gesto di distensione e,
lieve, un accenno di riso
a sfumare ogni ombra.
Un trucco brillante il tuo,
mentre in un soffio
impercettibile di vanità,
già vagheggiavi nuove
fattezze.


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Enigma
Autore: Idadora
Nota: La Sibilla

Data: 10/9/2004   


LAVORO NERO GIOVANILE

Un mondo sommerso.
Piccole dita scheletrite,
si muovono incerte, arrossate.
Tutt'intorno un mare di freddezza
e cuori di pietra.
Giovani virgulti, strappati
dai banchi e trascinati via
da una rete di sfruttatori.
Ma che gioia, quando
cadranno tutte le barriere!
Ciascuno di questi preziosi
elementi, se pur pallido
e scavato nel profondo,
da rigidi aguzzini, ritroverà
sé stesso, in un presente radioso.


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Cernita (2 5 2 6 / 5)
Autore: Idadora
Nota: La Sibilla

Data: 10/9/2004   


UN AMORE FINITO MALE

Toccavi il cielo con un dito.
Una spirale di malintesi
e poi, tra alti e bassi, tutti
i tuoi piani rovinati.
Allora, la tua espressione
confusa....ma perché
abbatterti così?

Non c'è più nulla da fare.
La bocca spalancata in
un grido, che resta muto.
Nuvole grigie aleggiano
intorno ed è sfumata anche
la luce di quell'ultima
lampadina.


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Cambio di consonante (9)
Autore: Idadora
Nota: La Sibilla

Data: 17/12/2008   


IO MAMMA, IL PRIMO GIORNO DI SCUOLA
(a Simona e a Emma)


Un colombo spiega le ali
nel vento e s'invola tra
gli alberi.
Così io vedo te, che ti
avventuri, tentennante,
tra i banchi, cercando
l'espressione
distesa d'una maestra.

Il cuore gonfio di tenerezza
e un groppo mi prende
alla gola.
Una morsa, dolcemente
si scioglie, mentre una
lacrima scende e
si perde
tra labbra tremanti.


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Anagramma (4 2 4 = 10)
Autore: Idadora
Nota: Penombra

Data: 17/12/2008   


INFELICI RAGAZZE DELL'EST

Ciocche scomposte, che
spiccano su corpi esangui.
Il fior fiore di generazioni
strappate alle proprie radici
e costrette a vendersi in
un misero mercanteggiare.

Dipendenti da chi, come
titolo primario, persegue un
fine personale. Tutt'intorno
è morboso squallore, mentre
il pensiero, costantemente,
torna agli affetti abbandonati.


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Enigma
Autore: Idadora
Nota: Penombra

Data: 10/9/2004   


VECCHIO E STANCO

Anni passati a sostenere
pesanti fardelli e poi,
la durezza di un
graduale declino.
Vacilla l'equilibrio
conquistato, ponderando
ogni minimo dettaglio.
Molti ti danno addosso,
ti dicon mezza tacca
ed ecco che il tuo braccio
ancora saldo, di scatto
si solleva, ma è un riflesso.
Sospeso, lì a mezz'aria,
indicatore, della tua
capacità di sopportare.
Il peso che ti porti
va rimosso e quella
leggerezza ritrovata,
in fondo, allenterà le
tue catene e ti farà,
alla fine, riposare.


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Lucchetto ( 5/5=4)
Autore: Idadora
Nota: Penombra

Data: 18/9/2004   


UN' IMPIEGATA AMBIZIOSA

Una carriera lunga
ti spetta di diritto.
Passo, passo, avanzando
supererai, di slancio,
quel collega, che
sai essere inferiore.
Punta dritta, davanti a te!

Con quell'aspetto
da “evergreen”,
rampante, più d'ogni altra,
ti troverai davanti, spesso,
più di un muro da scalare.
“Arrampicatrice” nata,
salirai, pur se attaccata
da ogni parte.

Intorno a te si leveranno
lingue biforcute e ti sentirai
avvampare quando un
un gran cumulo di legnate
si abbatterà su di te.
Ti faranno a pezzi e quanti
sacrifici dovrai sostenere
per raggiungere “la crema”!


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Enigma
Autore: Idadora
Nota: Penombra

Data: 10/9/2004   


UN SIGNOROTTO MEDIEVALE

In anni bui conoscesti
infinite rivolte, ma sempre
covò in te un desiderio
di pace e di riposo.
Momenti di dolore e di morte
si alternarono sulla piazza
del tuo castello, ma anche
giochi amorosi e balli.
Dopo ogni carosello,
ciascuno veniva a te,
in cerca di conforto.
In tutti alimentavi un sogno,
il sogno di un domani radioso
e la coscienza del Rinascimento,
appena agli albori.


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Enigma
Autore: Idadora
Nota: La Sibilla

Data: 13/9/2004   


CANZONI E RICORDI


Rivedo la sua pelle vellutata
ed il suo umore, spesso appeso a un filo,
così irritante, piena di candore,
e la purezza a lungo coltivata.

Tintarella di luna, la tua pelle color latte...

Ed io che sempre in giro la prendevo,
capisco quanto lei mi fosse cara
e quanto di prezioso, ora, io abbia,
mentre ritorna ancora quel motivo

Legata a un granello di sabbia...

E' un tuffo dentro un mondo già rimosso
e l'armonia gioiosa che va in onda,
mentre ancora la sento tra le dita,
riporta quel candor di Margherita


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Enigma
Autore: Idadora
Nota: Penombra

Data: 10/9/2004   


STAVAMO BENE INSIEME

Io sempre pronto a mettermi
al suo fianco con l'aire
di un "andante con moto", io
trasportato dalla sua scoppiettante
energia! La nostra salda unione
sapeva darle equilibrio nei suoi
impulsi a partire e correre
verso l'avventura… da parte
sono stato messo, e molti anni
sono trascorsi e mi sono finanche
un po' arrugginito da che le nostre
uscite insieme sono state
sempre più rare… ma il ricordo
mi rimane di una stagione a tutto gas.


Soluzione   Soluzione   
                                      
  
Enigma
Autore: Idadora
Nota: Penombra

Data: 10/9/2004   


GUERRA

Diritti rovesciati da chi
muove i fili, mentre
un incrociar di ferri,
da un capo all'altro,
sconvolge il globo.
Sale la tensione, trame
contorte s'accavallano,
s'intrecciano sottili legami.
Non c'è tregua!
Un'"escalation" di
attacchi e di disfatte
segue, punto per punto
uno schema ordinato,
Un intreccio di torti e
ritorsioni, che ricadrà,
pesantemente, sulla
nostra pelle.


Soluzione   Soluzione   
                                      

..::INDIETRO ::..